Appuntamento con i campioni del basket in carrozzina

Progetto “Crea la tua Giornata della Cortesia”

Il 20 marzo 2015, si è svolto il tanto atteso incontro degli alunni del plesso La Crociera e Malafede 2, con Matteo Cavagnini, capitano della nazionale italiana di basket in carrozzina e Giulio Maria Papi, nazionale under 22.

La palestra della scuola ha ospitato circa 180 studenti, ansiosi di ascoltare questi straordinari atleti. Le loro parole hanno catturato l’attenzione dei bambini, divenuti in breve tempo un piccolo pubblico di ascoltatori dagli sguardi attenti e pensierosi.

atleti 6“Da piccolo il mio mito era Roberto Baggio, volevo essere come lui e giocare a calcio – ha raccontato Matteo Cavagnini – poi però la vita cambia le carte in tavola e all’improvviso ti trovi a doverti reinventare e trovare un’alternativa. Il basket è stata la mia rinascita ed ora è la mia vita ”.

Coraggio, passione, impegno e tenacia sono elementi fondamentali nella vita di questi sorprendenti ragazzi… e le domande si moltiplicano.

 “Ti sei mai sentito escluso, isolato?”-  ha chiesto un bambino a  Matteo Cavagnini – “Dopo l’incidente in cui atleti1ho perso la gamba mi sentivo un po’ solo e triste ma, grazie all’aiuto dei miei compagni di scuola e dei miei amici che mi hanno sempre coinvolto, sono riuscito a superare le difficoltà”.

“L’incontro con il basket in carrozzina mi ha cambiato la vita – ha detto ancora – Lo sport ci rende liberi. Ho sempre sognato di diventare un atleta fin da bambino. Poi con l’incidente ho temuto di non farcela. E invece con il basket ho provato l’emozione più grande: diventare capitano della nazionale italiana !”.

atleti 17“Ricordo ancora quando, in una mattina di luglio di due anni fa, mi sono presentato al Santa Lucia – ha raccontato Giulio – la prima persona che ho incontrato è stato Matteo. Da allora sono passati due anni. Sono entrato a far parte di una squadra, dentro e fuori dal campo. Mi sono trovato a giocare con veri e propri campioni – ha continuato – ma la strada è ancora lunga. Le parole d’ordine nello sport, come nella vita? Impegno e Passione”.

La giornata, ricca di emozioni, si è conclusa tra sorrisi, foto e autografi.

Prossimo appuntamento alla fine di maggio, con l’evento finale del Progetto, a cui parteciperanno i bambini di tutte le scuola di Roma che hanno aderito al Progetto.

atleti 14

11083642_563719350437507_6849947214777815376_n

 

atleti 16

 

About Redazione