Un grande artista

Il 25 ottobre 1881 Picasso viene al mondo in una grande casa bianca di Malaga, nell’estremo sud della Spagna. I genitori di Pablo sono Maria Picasso Lopez e Josè Ruiz Blasco, pittore specializzato nella decorazione delle sale da pranzo. Le prime sillabe che escono dalle labbra di Pablo sono “Piz!”. Vuol dire “lapiz”, lapis. Insomma, Picasso ha saputo dire “matita” prima ancora di averla saputa afferrare. E comincia a disegnare prima di aver imparato a parlare. Qualche anno dopo don Josè, stupefatto del talento del figlio, gli lascia a poco a poco i suoi pennelli. Il figlio copia il padre: don Josè dipinge molti uccelli, per avere i modelli a portata di mano, alleva colombe e piccioni che svolazzano in libertà per le stanze della casa di Malaga. Una sera dà a Pablito un quadro da completare; quando torna trova tutti i piccioni finiti, con le zampette talmente vive che, commosso, mette tavolazza, pennelli e colori in mano a Pablo, dicendosi che suo figlio è più bravo di lui e proponendosi di non dipingere più per le colombe. Picasso dimostrerà fino alla morte una tenera predilezione per loro.

About Alice Affusto